Terrorismo: condannato dal Tribunale di Genova marocchino legato all’Isis

in Italia/Le Brevi

Nabil Benamir, l’estremista di origini marocchine ribattezzato “lupo solitario”è stato condannato a 5 anni e 10 mesi di reclusione dal Tribunale di Genova inoltre dovrà anche a risarcire lo Stato con 50mila euro.

Il suo nome risultava inserito nella “black list” dei foreign fighters ed era stato segnalato come esponente dell’Isis. Gli investigatori della Digos genovese avevano trovato nelle memorie del suo telefono cellulare le istruzioni per costruire ordigni e compiere delle stragi con Tir e auto rubate. Secondo quanto riferito, in alcune conversazioni captate dalla Polizia l’imputato aveva parlato di avere ricevuto la ‘chiamata del Chiamante’. Un elemento che aveva fatto ritenere agli investigatori che stesse aspettando istruzioni per colpire in Italia.


Sul suo cellulare, gli agenti della Digos di Genova avevano rinvenuto messaggi e comunicazioni che sembravano confermare una radicalizzazione, oltre che una serie di istruzioni per costruire ordigni con inneschi artigianali e per compiere stragi con tir e auto.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

C.P.

 

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Italia

Vai a Inizio pagina