Washington Times: “Il Qatar è una base ospitale per i Fratelli Musulmani”

in Esteri/Le Brevi

l Qatar è una base ospitale per i Fratelli musulmani e molti degli islamisti più virulenti del mondo, membro anziano del famoso gruppo di esperti sulla sicurezza di Washington in un articolo pubblicato sul Washington Times.

“Il Qatar è stato la base di operazioni più ospitale della Fratellanza… L’islamismo della Fratellanza sarebbe presto emerso come l’ideologia di stato del Qatar, mentre la famiglia al-Thani al governo accolse gli islamisti con abbondanti finanziamenti, le più alte onorificenze statali e l’insediamento di nuovi islamisti istituzioni che avrebbero cercato di indottrinare migliaia “, ha scritto il vicepresidente senior per le operazioni strategiche, David Reaboi.

Reaboi ha anche chiamato il canale di notizie di proprietà statale di Qatar, Al-Jazeera, per aver spinto l’ideologia estremista islamista, con la Fratellanza che ha svolto un “ruolo cruciale nella programmazione e nell’impostazione della linea editoriale”. “Anche se sostiene di essere un’impresa giornalistica legittima, Al-Jazeera è uno strumento di proiezione di potere per il regime del Qatar. La sua missione è sempre stata quella di sostenere il Qatar e la Fratellanza mentre attaccava i suoi nemici negli Stati Uniti, in Israele, in Arabia Saudita e negli Emirati Arabi Uniti “, ha detto.

“In arabo, Al Jazeera spinge un flusso di vili teorie di cospirazione antisemita e tenta di colpire musulmani religiosi e estremisti contro i tentativi di riforme positive dei diritti umani in Egitto, Arabia Saudita e altri stati arabi”, ha aggiunto. L’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti, il Bahrein e il non-GCC membri dell’Egitto hanno imposto un boicottaggio diplomatico ed economico sul Qatar nel giugno 2017, sostenendo che Doha sostiene il terrorismo.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

C.P.

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina