Milano, maxi – truffa su vendita di diamanti: sequestri in 5 banche. Anche vip tra le vittime

in Cronaca

La Guardia di Finanza milanese (Nucleo di polizia economico finanziaria) ha eseguito un sequestro preventivo per oltre 700 milioni di euro relativo ad una presunta truffa sulla vendita di diamanti ai danni di investitori e risparmiatori.

Tra le vittime ci sarebbero Vasco Rossi, che avrebbe investito 2,5 milioni di euro, Federica Panicucci (circa 54mila euro), Simona Tagli (circa 29mila) e l’industriale Diana Bracco. In tutto sarebbero oltre cento le persone truffate, in un periodo che andrebbe dal 2012 al 2016.

Responsabili sarebbero anche 5 banche: Banco Bpm, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps e Banca Aletti. Inoltre il direttore generale di Banco Bpm Maurizio Faroni, altri dirigenti di Banco Bpm ed i responsabili delle società IDB e DPI, che si occupavano della vendita. Il sequestro preventivo, firmato da dal Gip di Milano Natalia Imarisio, riguarda 7 persone e i 7 enti citati, per i quali le accuse sono di concorso in truffa, autoriciclaggio, ostacolo all’esercizio delle funzioni di vigilanza e corruzione tra privati. Gli indagati sono una settantina.

Avrebbero gonfiato il valore dei diamanti anche attraverso false quotazioni sui giornali. Il sequestro preventivo per truffa sarebbe di 149 milioni nei confronti di IDB, di 165 per DPI, di 83,8 per Banco Bpm e Banca Aletti, di 32 per Unicredit, di 11 a carico di Intesa Sanpaolo e di 35,5 a carico di Mps. Per l’ipotesi di autoriciclaggio 179 milioni per IDB e 88 per DPI.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina