Terrorismo: arrestato in Spagna uomo che indottrinava adolescenti per conto dell’Isis

in Esteri/Le Brevi

L’Europol ha sostenuto la Policía Nacional spagnola ad arrestare un uomo a Ceuta (Spagna) sospettato di indottrinare i giovani, dellla promozione e la diffusione di propaganda terroristica jihadista. Gli agenti di polizia hanno anche effettuato una perquisizione della sua casa.

Nel 2001, stava scontando il carcere e  dove ha trovato contatti con altri detenuti che hanno condiviso le loro idee radicali con lui. Da allora, era stato arrestato più volte per possesso illecito di armi, rapine e reati legati alla droga. Mentre era in prigione, il sospetto ha cercato di reclutare giovani alla jihad estremisti e diffondere le sue idee estreme per i detenuti, offrendo loro denaro se sono cresciuti barba, leggere il Corano e obbedito ai suoi ordini.


L’uomo arrestato era stato fortemente radicalizzato: ha giocato canzoni jihadisti ad alta voce, ha minacciato le persone a causa del loro orientamento sessuale e le donne considerate impropriamente vestite. Il suo alto livello di aggressività, sia nel suo comportamento e crimini, è stato molto simile ad altri individui che sono stati radicalizzati in carcere e che in seguito effettuato attacchi terroristici.

Europol ha sostenuto le autorità spagnole, fornendo supporto analitico, l’analisi dei social media e la distribuzione di un esperto contatore europea Terrorism Center di Europol per la Spagna sul posto.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

C.P.


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina