Rohani: “Non chiederemo mai permesso per costruire missili”

in Esteri/Le Brevi

Durante le celebrazioni per il 40mo anniversario della Rivoluzione iraniana ha dichiarato che l’Iran non chiederà mai a nessuno il permesso di costruire missili. Riportiamo alcuni passaggi del discorso del Dottor Stranamore persiano ripreso da Al Arabya: “I nemici non raggiungeranno mai i loro obiettivi malvagi e il nostro percorso continuerà come negli ultimi quattro decenni, ha dichiarato Rohani, secondo cui sono stati proprio i valori della rivoluzione come “islamismo” e “repubblica” ha consentire ha consentire al paese di superare “le cospirazioni” negli ultimi quarantanni. “La fede del popolo iraniano, la cultura della jihad, il martirio e il sacrificio sono le più grandi conquiste della rivoluzione islamica e della sacra difesa” del paese, ha osservato il presidente. Per Rohani oggi il potere dell’Iran è decisamente superiore a quello dei giorni dalla guerra con l’Iraq (1980-1988) “Oggi, le nostre forze armate sono autosufficienti nel fornire una varietà di armi e munizioni. Oggi l’85 per cento delle nostre attrezzature e munizioni sono prodotte a livello nazionale. Non chiederemo mai il permesso di costruire missili antiaerei, di difesa aerea, superficie-mare e superficie-superficie”, ha dichiarato il capo dello Stato. Secondo Rohani il ruolo dell’Iran nella regione ha raggiunto il suo massimo storico, a prescindere dall’opinione di altri paesi e superpotenze”.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

C.P.

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Vai a Inizio pagina