Napoli, carabinieri fermano un pusher di nazionalità nigeriana: circondati da un gruppo di extracomunitari Due sono rimasti feriti mentre cercavano di bloccare ed ammanettare l’uomo.

in Cronaca

Nella serata di domenica 10 febbraio, a Napoli, si è assistito a una “scena da film”, come raccontato al quotidiano “Il Mattino” Adelaide Dario, del comitato “quartiere Vasto”: un uomo di 38 anni di nazionalità nigeriana è stato fermato in flagranza di reato mentre spacciava droga, ma prima ha tentato la fuga e, raggiunto poco più tardi da due carabinieri, li ha aggrediti. Per loro cinque giorni di prognosi. Nonostante siano stati feriti, però, sono riusciti a bloccare a terra il malvivente.

Il pusher è stato trovato in possesso di 41 grammi di marijuana blister e pastiglie di oppioidisintetici (15 pillole di tramadol e 34 di rivotril). In tasca aveva poco oltre 50 euro in banconote di piccolo taglio, certamente proventi dello spaccio.

A rendere ancora più drammatico il momento dell’arresto dello spacciatore, c’è il fatto che militari che l’hanno fermato siano stati circondati da un gruppo di extracomunitari che volevano dare man forte al nigeriano. Fortunatamente sono arrivati in rinforzi, che li hanno cacciati via. Purtroppo però, il giovane africano che era stato fermato, è ancora libero: gli abitanti della zona l’hanno già denunciato tre volte perché minacciava i negozianti e si masturbava per strada. Il 38enne risulta avere problemi psichiatrici. Chiediamo più controlli perché siamo privi della libertà di uscire di casa ad ogni ora del giorno e della notte”, si è sfogata Adelaide Dario.

info@almaghrebiya.it

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina