Milano, giocatore di basket accenna gomitata ad avversario dopo insulto razzista: espulso Kader Kam, 31 anni, giocatore di origine ivoriana degli Aironi Robbio attende decisione del giudice.

in Sport

Nuovo caso di razzismo in un campo sportivo. E’ successo a Sedriano, in provincia di Milano, dove Kader Kam, 31 anni, un giocatore di origine ivoriana della squadra pavese di basket degli Aironi Robbio, 31 anni, si è sentito dire “negro di m …” da un avversario dell’Ardens Sedriano (avrebbero sentito anche altri giocatori) e ha reagito, accennando una gomitata nei confronti del giocatore che l’aveva aggredito verbalmente ed è stato espulso.

E’ avvenuto venerdì 8 febbraio, durante una partita del campionato di serie C, vinta dalla squadra di Kader per 78 – 75 tra l’altro con un contribuito determinante da parte del giocatore, che ha realizzato 26 punti.

Il giovane, che risiede a Vigevano da quando aveva 15 anni, non ha voluto commentare la decisione dell’arbitro.

Sull’incresciosa vicenda è intervenuto Giampietro Cislaghi, direttore sportivo degli Aironi Robbio, il quale ha dichiarato: “Attendiamo fiduciosi quanto deciderà il giudice sportivo”.

Gli arbitri hanno scritto un referto di gara, nel quale si parla della possibilità che la Procura Federale faccia partire un’indagine. Paolo Garavaglia, direttore sportivo dell’Ardens Sedriano ha dichiarato: “I giocatori si sono strattonati: in tribuna non ho sentito nulla e neanche il nostro allenatore che era a bordo campo”. Come già detto, però, ci sono altri testimoni.

info@almaghrebiya.it

Ultime da Sport

Vai a Inizio pagina