Pavia, fidanzata rifiuta di abortire e lui tenta di ucciderla investendola con l’auto Arrestato un 30enne marocchino regolarmente residente in Italia. Salva la fidanzata, sua connazionale di 23 anni, e anche i due gemelli che aspetta.

in Le Brevi

Il cittadino marocchino, 30 anni, residente nel comune San Martino Sicomario, è stato arrestato dagli agenti della Questura di Pavia. E’ accusato di tentato omicidio e tentata interruzione di gravidanza. Voleva che la sua fidanzata, una connazionale di 23 anni, abortisse, ma lei aveva deciso di tenere i due gemelli che aspettava.

Verso le 14 di ieri, mercoledì 6 febbraio, i due hanno litigato e la 23enne se n’è andata in direzione dell’autobus, dove l’uomo l’ha seguita e ha cercato di investirla con la propria auto. Non si è trattato di una fatalità, ma di un gesto volontario ed è stata proprio lei ad indicarne il fidanzato come responsabile.


La ragazza, soccorsa, è stata trasportata al pronto soccorso del Policlinico San Matteo nel capoluogo lombardo. Si salverà e così i suoi bambini: i medici le hanno dato una prognosi di 30 giorni. L’ex fidanzato, invece, si trova rinchiuso nel carcere di Torre del Gallo a Pavia, dove il suo fermo è stato convalidato.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina