Morto in un incidente stradale il Prof. Andrea De Luca, uno dei maggiori esperti di Hiv in Italia Il luminare è finito con la sua auto contro un furgone sulla A24. Aveva 55 anni.

in Cronaca

Gravissimo lutto nel mondo accademico e della medicina. Morto sulla A24 in un terribile incidente, in cui la sua auto è finita contro un furgone, il Prof. Andrea De Luca, 55 anni, uno dei massimi esperti italiani sul virus dell’Hiv.

De Luca, nato a Chieti nel 1964, era docente ordinario di Malattie Infettive presso il Dipartimento di Biotecnologie mediche dell’Università di Siena e direttore della Uoc di Malattie Infettive Universitarie presso l’Azienda ospedaliero – universitaria Senese (AuoS), dove era a capo di un team di giovani ricercatori.


Annuncia il decesso l’Università di Siena, il cui rettore, Francesco Frati, scrive su Facebook: “De Luca era un ricercatore brillante, un medico attento ma anche un grande divulgatore, sempre in prima linea nella prevenzione delle malattie infettive e in particolare nella sensibilizzazione degli studenti e dei giovani sul tema dell’Aids. Tra le tante attività di prevenzione e informazione, recentemente aveva promosso uno screening gratuito di controllo dell’Hiv al Santa Chiara Lab. Inoltre, in questi giorni è partito un importante progetto internazionale di ricerca sull’Hiv, la tubercolosi e l’epatite C al quale De Luca stava lavorando. Ci lascia – ha aggiunto il rettore dell’ateneo del capoluogo toscano – uno scienziato e un uomo di grande qualità”.

Valter Giovannini, direttore generale Azienda ospedaliero-universitaria Senese: “Siamo sconvolti per la terribile notizia. Il professor De Luca era un professionista eccellente, sempre disponibile. Da sempre impegnato nelle attività di sensibilizzazione, prevenzione e cura per la lotta all’Aids; grazie a lui abbiamo raggiunto grandi risultati anche per le nuove terapie per eradicare l’epatite C. È stato un grande infettivologo, un punto di riferimento per tutti i colleghi, e la sua competenza, oltre che la sua umanità, ci mancheranno tantissimo – continua Giovannini – Ci uniamo al dolore della sua famiglia con un grande abbraccio e profondo cordoglio da parte di tutto l’ospedale”.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina