Piacenza: immigrato irregolare pluripregiudicato già espulso, spaccia e picchia carabinieri L’uomo, di nazionalità marocchina, aveva appena finito di scontrare gli arresti domiciliari.

in Le Brevi

Non è certo la prima volta che nel capoluogo emiliano si verificano crimini compiuti da immigrati irregolari, magari proprio di nazionalità marocchina. Nella notte tra domenica 3 e lune 4 febbraio, in via Torta, un 38enne reduce da un periodo ai domiciliari per violazioni alle norme sull’immigrazione, è stato fermato per un controllo di routine dai carabinieri del comando di Piacenza Levante, mentre si trovava in bicicletta, e ha aggredito a calci e pugni i carabinieri.

E’ stato perquisito e i militari hanno scoperto che nel suo giubbotto c’era cocaina, oltre a cento euro in contanti “guadagnati” spacciando, e due smartphone. Così l’uomo è stato nuovamente incriminato, questa volta per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Stamane è stato processato per direttissima, ma la giudice, Laura Piestrasanta, ha disposto per lui soltanto l’obbligo di dimora. Perciò l’udienza è stata rinviata, per via della richiesta di un termine a difesa dell’imputato, assistito dall’avvocato Francesco Macrì.


Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it
.


Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina