Bergamo, uccisa dall’ex marito con una coltellata al cuore. Grave la sorella della vittima L’episodio è avvenuto a Curno. Fermato un cittadino tunisino.

in Le Brevi

Ennesimo femminicidio in Italia. Questa volta è successo a Curno, in provincia di Bergamo, sabato 2 febbraio. Una 25enne italiana, Marisa Sartori, parrucchiera, è stata uccisa con una coltellata al cuore dall’ex marito Ezzedine Arjoun, un cittadino tunisino di 35 anni, che non accettava la fine del matrimonio. L’ha attesa in garage e l’ha colpita.

“Lui l’aveva minacciata più volte e lei lo aveva denunciato. Era da sapersi che finiva così”, si sfoga uno zio di Marisa.

Grave la sorella della vittima, Deborah, 23 anni, che era con lei e ha cercato di difenderla. Dopo che l’uomo l’ha colpita all’addome, è stata portata in ambulanza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Ora è in Terapia intensiva.

Sul luogo del delitto si sono recati i carabinieri di Curno, del reparto operativo di Bergamo e la sindaca del capoluogo lombardo, Luisa Gamba. Arjoun è stato arrestato con l’accusa di omicidio e tentato omicidio. Nella foto, a sinistra Deborah, a destra Marisa.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina