Sparatoria in Corsica: il killer si è ucciso Sembra che la causa del gesto sia una lite con i vicini.

in Le Brevi

Si sono concluse con il suicidio del killer le ore di paura che nel pomeriggio di ieri, giovedì 30 gennaio, si sono vissute in una strada di Bastia, in Corsica.  L’uomo, 65 anni, aveva sparato con un fucile dalla finestra della cucina della sua casa a Montesoro, un quartiere residenziale a sud della città, colpendo alcuni passanti. Morta una persona (il portiere del palazzo, 50 anni, impiegato di un ufficio regionale per gli alloggi) e ferite altre 5 (sembra tre donne e due uomini, tra i quali un poliziotto). Un’altra, indicata inizialmente tra i feriti, è solo in stato di shock. Il movente del gesto sarebbe stata una lite di vicinato. Poi l’uomo si è barricato all’interno del proprio appartamento con l’arma da fuoco e un taglierino e, dopo ore di trattative con la polizia per spingerlo ad arrendersi, si è ucciso con lo stesso fucile dopo mezzanotte. Era noto alle forze dell’ordine per altri reati contro la persona (si è parlato di un altro omicidio).

Alessandra Boga


info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina