Bimbi e dermatologia, laser all’avanguardia cura i più piccini: boom di visite a Firenze

in Salute

Grandi notizie dal Meyer di Firenze, l’ospedale ha investito su un laser tecnologicamente all’avanguardia che è in grado di curare i bambini che soffrono di problemi dermatologici e che, fino ad ora, erano costretti a rivolgersi a strutture private sul territorio o andare fuori regioni per curare la loro condizione. Ma come funziona questo laser?Come funziona il laser all’avanguardia. Gli esperti del Meyer spiegano che il laser in questione è a colorante pulsato ed è in grado di curare le alterazioni vascolari cutanee così come le cicatrici di formazione recente che, esteticamente, hanno un importante impatto estetico poiché sono arrossate e ipertrofiche. In pratica, il laser lavora sulla ‘macchia’ riconoscendo la parte cromatica del sangue e chiudendo i vasi interessati, ripristinando dunque la formazione di un circolo vascolare corretto. E non finisce qui. Il laser è anche dotato di un meccanismo di refrigerazione cutanea che riduce la sensazione di calore che, per i più piccini, può risultare dolorosa.

 

 

I primi pazienti curati. Per adesso i pazienti che hanno usufruito di questo trattamento sono una decina e dovranno sottoporsi ad altre sedute continuative fino al raggiungimento dell’obiettivo estetico. Per i casi più complessi per cui è necessaria la sedazione, è stata inoltre predisposta una sala operatoria. Tra le prime pazienti c’è una bimba di due anni che aveva una vasta macchia ‘vinosa’ sul viso, in questo caso il trattamento è andato a colpire la malformazione capillare congenita: l’intervento preventivo ha permesso di produrre risultati migliori rispetto a quelli che avrebbe dovuto affrontare in età adulta.

 

Boom di visite. Fanpage. Grazie al nuovo macchinario e ad un’organizzazione efficiente del lavoro, i piccoli pazienti possono usufruire del trattamento ambulatoriale in meno di dieci giorni, 72 ore per le urgenze, portando cos’ da 2.800, nel 2014, a 4.300, nel 2018, il numero dei bambini trattati.