Faisal bin Sattam bin Abdulaziz al Saud è il nuovo Ambasciatore dell’Arabia Saudita in Italia

in Esteri

 

Faisal bin Sattam bin Abdulaziz al Saud, Ambasciatore del Regno dell’Arabia Saudita in Italia, Malta e San Marino rappresenta il nuovo volto del Regno saudita: voglia di cambiamento , di apertura, importanti passi sulla lunga strada dei diritti umani, e tanto, ma tanto amore per l’Italia.

Nato a Taif, città della Provincia della Mecca, e capitale estiva del Regno, sposato con quattro figli, ha studiato negli Usa,presso la Harvard Law School Cambridge, Massachusetts, Master in Giurisprudenza (LL.M) e presso Università King Saud Riad, Arabia Saudita, Laurea in Giurisprudenza. Dopo gli studi ha iniziato ad acquisire esperienza in materia di diritto internazionale e societario. Partecipazione attiva nello sviluppo e supporto della privatizzazione attraverso iniziative di partenariato pubblico-privato mediante partnership con aziende internazionali e istituzioni finanziarie che operano in ambito di articolate strutture giuridiche e finanziarie, progettazione di modelli di business e gestione dei rischi. Parla l’arabo e un perfetto inglese e ha avuto importanti esperienze lavorative a Ginevra presso l’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO). Oltre agli importanti ruoli che ha ricoperto e ricopre il Principe è anche conosciuto e apprezzato per essere un amante della Storia, dei viaggi, di tutte le culture del mondo, dell’arte in tutte le sue forme, ed è anche un grande sciatore.

Nominato ambasciatore con un decreto del re Salman bin Abdel Aziz lo scorso anno, il principe Faysal bin Sattam ha consegnato a giugno di quest’anno la lettera di credenziali al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il principe Faysal bin Sattam bin Abdel Aziz rappresenta la nuova generazione della diplomazia di Riad. È il quarto figlio del principe bin Sattam, uno dei trenta figli del re Abdel Aziz, che è stato emiro di Riad ed è morto nel 2013. Suo fratello, il principe Abdel Aziz, è stato uno dei consiglieri della Casa reale. Faysal bin Sattam è inoltre il genero del principe Mohammed bin Nawaf bin Abdel Aziz Al Saud, che è stato ambasciatore in Italia negli anni Novanta. Secondo il giornale saudita “Okaz”, per l’Italia «è stato scelto un giovane principe perché si considera che in futuro il Paese avrà un ruolo sempre più importante all’interno dell’Unione europea».

Infatti, il Regno dell’Arabia Saudita e la Repubblica d’Italia intrattengono relazioni profonde e di lunga data. L’Italia è stata tra i primi paesi a stabilire relazioni diplomatiche con lo Stato Saudita nel 1932. I legami in costante espansione tra i due paesi hanno testimoniato di recente ragguardevoli progressi in termini di visite ad alto livello e di crescente cooperazione in molteplici settori (commerciale, politico, della sicurezza e culturale), progressi coronati dalla XI sessione della Commissione Mista Arabia Saudita-Italia tenutasi a Roma nel dicembre 2017. L’Italia si attesta tra i primi 10 paesi al mondo per importazioni nel Regno e oltre 70 aziende italiane operano in primari settori infrastrutturali, il che rende l’Italia un partner commerciale strategico del Regno nell’attuale processo di sviluppo socio-economico del paese, promosso dagli ambiziosi progetti della Saudi Vision 2030. I due paesi condividono anche uno spirito di partenariato e di profonda amicizia, basata su valori comuni, e godono di uno status molto simile rispettivamente nelle regioni del Mediterraneo e del Golfo, così come nel mondo cristiano-occidentale ed islamico-mediorientale. Inoltre, l’Arabia Saudita è al sesto posto nel mondo per numero di visti rilasciati dall’Italia a cittadini stranieri, il che indica come l’Italia rappresenti una destinazione privilegiata per il turismo saudita, in quanto eccelle per la meraviglia delle sue bellezze paesaggistiche, per il suo patrimonio culturale, la sua moda e la sua arte, nonché per il suo squisito cibo. Un onore avere questo illustre ospite nel nostro Bel Paese.

Adriana Cantiani

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina