Yemen: le milizie Houthi hanno bombardato un campo profughi a Hodeidah Inutile l'Accordo di Stoccolma

in Esteri/Le Brevi

Nello Yemen l’accordo di Stoccolma non ha posto fine agli attacchi contro i civili e alle violazioni dei diritti umani da parte delle milizie Houthi: bombardato un campo profughi a Hodeidah. La milizie Houthi, finanziate dall’Iran, hanno infatti attaccato un campo profughi a Hodeidah, ferendone cinque con una granata, ha detto oggi un ministro dello Yemen. Il ministro dell’Amministrazione locale e il capo del comitato per i superstiti, Abdul Raqeeb Fattah, hanno condannato l’attacco al campo profughi di Beni Jaber nel distretto di Al-Khokha. Il campo è finanziato dal Centro di aiuto umanitario e soccorso di King Salman per sfollati interni (IDP). Secondo l’UNHCR, 2 milioni di persone nello Yemen sono state sfollate dall’inizio del conflitto. L’attacco è il secondo avvenuto in soli  tre mesi, ha detto il ministro yemenita, invitando la comunità internazionale a condannare l’attacco ai civili. Il ministro ha invitato la coordinatrice umanitaria delle Nazioni Unite Lisa Grande a presentare un rapporto completo alle Nazioni Unite e al Consiglio di sicurezza per chiarire i crimini commessi dagli Houthi contro i civili e gli sfollati a Hodeidah e in alcune province yemenite.

S.H.D. e C.P.



Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina