Yemen: le milizie Houthi hanno bombardato un campo profughi a Hodeidah Inutile l'Accordo di Stoccolma

in Esteri/Le Brevi

Nello Yemen l’accordo di Stoccolma non ha posto fine agli attacchi contro i civili e alle violazioni dei diritti umani da parte delle milizie Houthi: bombardato un campo profughi a Hodeidah. La milizie Houthi, finanziate dall’Iran, hanno infatti attaccato un campo profughi a Hodeidah, ferendone cinque con una granata, ha detto oggi un ministro dello Yemen. Il ministro dell’Amministrazione locale e il capo del comitato per i superstiti, Abdul Raqeeb Fattah, hanno condannato l’attacco al campo profughi di Beni Jaber nel distretto di Al-Khokha. Il campo è finanziato dal Centro di aiuto umanitario e soccorso di King Salman per sfollati interni (IDP). Secondo l’UNHCR, 2 milioni di persone nello Yemen sono state sfollate dall’inizio del conflitto. L’attacco è il secondo avvenuto in soli  tre mesi, ha detto il ministro yemenita, invitando la comunità internazionale a condannare l’attacco ai civili. Il ministro ha invitato la coordinatrice umanitaria delle Nazioni Unite Lisa Grande a presentare un rapporto completo alle Nazioni Unite e al Consiglio di sicurezza per chiarire i crimini commessi dagli Houthi contro i civili e gli sfollati a Hodeidah e in alcune province yemenite.

S.H.D. e C.P.

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Vai a Inizio pagina