Calabria: 51 migranti curdi fanno naufragio e i cittadini li soccorrono L’episodio è avvienuto davanti alla costa di Torre, frazione di Melissa, nel Crotonese.

in Le Brevi

Nuovo naufragio di migranti sulle nostre coste. Una barca a vela con a bordo 51 persone (di cui 6 donne e 4 bambini, compreso un neonato) di etnia curda si è incagliata e capovolta la mattina di giovedì 10 gennaio a pochi metri da Torre, frazione del comune di Melissa, in provincia di Crotone. Tutti sono sopravvissuti, perché, come ha confermato la polizia locale, gli abitanti, svegliati dalle loro grida di aiuto, li hanno prontamente soccorsi.

Il sindaco di Melissa, Gino Murgi, che ha coordinato l’operazione, è arrivato sul posto e si è dett “orgoglioso di come abbia funzionato la macchina dei soccorsi e dell’accoglienza, con grande diligenza e professionalità”

. I residenti hanno portato ai naufraghi coperte ed altri generi di prima necessità. C’è un hotel vicino alla spiaggia, così i migranti sono stati portati lì per permettere loro di asciugarsi e ricevere le prime cure. In seguito sono stati trasferiti ad un centro di accoglienza, il Sant’Anna, dove sta avvenendo la loro identificazione.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Vai a Inizio pagina