Calcio: Sbai, poter andare allo stadio per donne arabe è già vittoria

in Comunicato Stampa
Stadio King Adbullah Sports City

Roma, 3 gen. – (AdnKronos)

 

“Non è una vergogna, anzi per le donne musulmane poter andare allo stadio da sole ad assistere alla finale di Supercoppa è già una vittoria”. E’ la posizione di Souad Sbai in merito alle polemiche sulla finale della Supercoppa italiana tra Juventus e Milan che si giocherà nello stadio ‘King Abdullah Sports City’ di Gedda dove ci sono settori dedicati ai soli uomini.

“Non sto dicendo che sia l’ideale, io sogno di poter vedere le donne arabe entrare in ogni settore ma in quella Nazione negli ultimi tempi si sta vedendo un’alba nella quale io credo molto -aggiunge l’ex parlamentare-. Non dimentichiamoci gli enormi progressi che sono stati compiuti in Arabia Saudita dove le donne possono guidare, uscire da sole senza essere accompagnate da un uomo e ora anche andare a vedere una partita. Io sono molto fiduciosa che nei prossimi anni non ci saranno più settori per soli uomini”.

“Io vedo cosa subiscono tante donne musulmane in Occidente, dove non possono uscire e non hanno alcun tipo di diritto e consiglierei ai nostri politici di guardare piuttosto alla situazione del Qatar dove tra tre anni si svolgerà addirittura un campionato del mondo e dove le donne vivono situazioni ben peggiori”, sottolinea la direttrice del centro studi Averroè.

Ultime da Comunicato Stampa

Vai a Inizio pagina