Accoltella tre persone al grido di “Allah”

in Esteri

L’ombra del terrorismo si allunga di nuovo su Manchester, in Gran Bretagna. Ieri sera presso la stazione ferroviaria Victoria un uomo ha accoltellato tre persone, tra cui un agente di polizia, ed è stato arrestato. I feriti, un uomo ed una donna, oltre al poliziotto accoltellato ad una spalla, sono stati ricoverati in ospedale. Le condizioni di due feriti sono state descritte come gravi, ma non sarebbero in pericolo di vita. Un poliziotto della Btp ha subito una coltellata alla spalla ed è già stato dimesso dall’ospedale. Le forze dell’ordine sono accorse alla stazione in seguito ad una telefonata che li avvisava di quanto stava accadendo.

 

Il quotidiano locale Evening News riferisce che l’uomo avrebbe gridato “Allah” prima di sferrare l’attacco, mentre ai poliziotti che l’hanno bloccato avrebbe parlato di “bombardamenti sulla Siria”. Lo stesso quotidiano spiega che, per ora, non c’è alcuna conferma sulla matrice terroristica dell’aggressione. In Terri’s. L’indagine sul’attentato è condotta dal reparto antiterrorismo. La stazione di Victoria è stata chiusa al pubblico e resta presidiata dalle forze dell’ordine.