Yemen, le mine navali disseminate dagli Houthi al largo del porto di Hodeida uccidono due pescatori Le milizie Houthi avevano creato una serie di tunnel con l'aiuto di esperti iraniani vicino alla costa di al-Munira

in Esteri/Le Brevi
Popolazione yemenita ostaggio delle milizie Houthi finanziate dall’Iran

Due pescatori yemeniti sono stati uccisi domenica sera da una mina marittima piantata dalle milizie Houthi filo-iraniane vicino alla costa della città portuale di Hodeidah, a ovest del paese.

Fonti locali hanno riferito che l’esplosione della miniera di mare ha ucciso due pescatori, a tre miglia dalla costa di Haruniya a ovest della direzione di al-Munira, a nord di Hodeidah.


Fonti nel porto di Ibn Abbas hanno fornito i nomi dei due pescatori: AbdelJaleel Nasser Shibam, 33 anni, e suo fratello Nasr Nasser Shibam, 17 anni.

I siti web locali riportavano che le milizie Houthi avevano creato una serie di tunnel con l’aiuto di esperti iraniani vicino alla costa di al-Munira e che le milizie avevano piantato le miniere a sud-ovest della costa del porto di Ibn Abbas a nord di Hodeidah.

S.H.D. e C.P.


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina