Iran, l’opposizione si unisce con l’obiettivo di rovesciare il regime khomeinista Le minoranze (ahwazi, baluci, azeri, curdi) e gruppi secolari puntano a costituire uno Stato laico e rispettoso dei diritti umani

in Esteri/Le Brevi/MAIN
Ricordiamo la ragazza iraniana dopo essersi tolta il velo lo lega a un bastone, dale su un piedistallo e sventola il suo “hijab” bianco nel mezzo di una strada affollata

Alcuni partiti e le forze politiche iraniane si sono alleate  per stabilire piani politici che mirano a “rovesciare il regime a Teheran”, secondo fonti familiari con i gruppi.

Al Arabiya English ha ricevuto una copia della dichiarazione in cui affermano: “I partiti e le forze politiche hanno avviato una attività comune per formare una coalizione più ampia nonostante le chiare differenze ideologiche”.

Secondo la dichiarazione, le forze e le parti che hanno concordato di allineare sono le seguenti:

“L’alleanza democratica dell’Azerbaigian, il Partito democratico di solidarietà Ahwazi, il Partito democratico del Kurdistan iraniano, il Partito democratico del Kurdistan, il partito Komala del Kurdistan iraniano, il Partito popolare del Baluchistan, l’organizzazione del popolo fedano iraniano , il Consiglio provvisorio della sinistra socialista, il movimento dei ribelli curdi (Komola) “.La dichiarazione firmata da questi movimenti ha spiegato che tutti mirano a raggiungere “un governo democratico e repubblicano basato sulla separazione della religione dallo Stato.

Conceder identità nazionale e i diritti democratici  alle minoranze religiose e nazionali. Stabilire un regime federale, separando la religione dallo Stato, sostenere le libertà fondamentali; oltre a ciò la libertà di religione e di opinione. Fornire le libertà politiche, i diritti democratici e civili del popolo. Garantire l’uguaglianza tra i cittadini, impegnarsi a garantire i diritti e gli stati di libertà nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Abolire la pena di morte, l’uguaglianza tra uomini e donne e i diritti delle nazionalità. Fornire pari opportunità a tutti gli iraniani in termini di alloggi, servizi sanitari, istruzione.

Ché il mondo questa volta faccia da cassa da risonanza alle voci reseflebili dal regime degli ayatollah iraniani.

 

S.H.D. e C. C. P.

Tags:
Vai a Inizio pagina