Dubai: in aeroporto controlli in 15 secondi grazie allo Smart Tunnel Controllo aeroportuale veloce e senza problemi: ecco il primo “percorso biometrico” al mondo

in Esteri/Le Brevi

Lunghe file, controlli estenuanti, stanchezza, noia, nervosismo, ansia… Chi non ha mai dovuto effettuare il famigerato “controllo” all’aeroporto? Adesso, grazie a Dubai, le cose cambieranno. Infatti è dagli Emirati Arabi che arriva la nuova invenzione per garantire sicurezza, e meno rotture. La Fly Emirates, infatti, si prepara a lanciare il primo “percorso biometrico” al mondo che offrirà ai suoi clienti controlli aeroportuale veloci -solamente 15 secondi- e senza problemi presso l’hub della compagnia aerea nell’aeroporto internazionale di Dubai.  Lo scalo degli Emirati, il più trafficato al mondo a livello di viaggiatori internazionali, ha varato da qualche ora lo smart tunnel. Un passaggio che permette il controllo dei documenti, del passaporto in movimento, grazie ad un’avanzata tecnologia biometrica che riconosce l’iride. Per ora riservato a chi viaggia in prima e business e in determinati Gate d’imbarco ma presto sarà utilizzato in tutti gli aeroporti del mondo. L’ultima generazione di equipaggiamento biometrico è stata installata al Terminal 3 di Emirates e utilizzando l’ultima generazione di tecnologia biometrica, un mix di riconoscimento facciale e delle iridi, i passeggeri di Emirates possono fare rapidamente il check-in, completare le varie formalità ed entrare nelle lounge Emirates per poi imbarcarsi sui loro voli, semplicemente passeggiando per l’aeroporto.

Il progetto è stato sviluppato dal General Directorate of Residence and Foreigners Affairs di Dubai, in collaborazione con Emirates, è stato lanciato il 10 ottobre. È un primato mondiale per il controllo dei passaporti, in cui i passeggeri semplicemente camminano attraverso un tunnel e vengono controllati dalle autorità senza l’intervento umano o la necessità di un timbro sul passaporto fisico.

Un primato mondiale che sicuramente non sarà l’ultimo che arriverà dagli Emirati che rappresentano uno dei Paesi più ricchi al mondo dove oltre a petrolio, turismo e Borsa si sta investendo molto sullo start-up, sul futuro.

S.H.D. e C.P.