Estradato in Marocco terrorista dell’11 settembre

in Esteri/Le Brevi
Mohammed Atta, la ‘mente’ dietro gli attacchi dell’11 settembre

Il terrorista Mounir el Motassadeq, uno dei complici dell’11 settembre 2001, 44enne è stato estradato nella sua terra natale, il Marocco, con un volo da Francoforte, dopo 15 anni di prigione in Germania. A novembre Motassadeq avrebbe finito di scontare la sua pena. Motassadeq era parte della cosiddetta cellula di Amburgo di cui faceva parte anche Mohammed Atta, uno dei piloti responsabili dell’abbattimento delle Torri gemelle di New York. Il marocchino era stato condannato a 15 anni per concorso in omicidio e per associazione terroristica nel 2004 dal tribunale di Amburgo.

C.P.

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina