Scollata su Instagram, il fidanzato la picchia

in Esteri

Sta facendo il giro del web la denuncia di una bella studentessa 22enne di origine brasiliana che vive in Florida, la quale mostrato su Instagram il proprio volto tumefatto (ha un occhio rotto) dopo che il fidanzato, campione di motocross milionario di 25 anni, l’aveva picchiata. Motivo? Era geloso dopo che lei aveva pubblicato sul social una foto di sé “troppo scollata” (in realtà era solo un accenno). Si è recato a casa della fidanzata e, quando lei gli ha aperto la porta, ha cominciato a prendere a calci la ragazza. Poi l’ha colpita con una serie di pugni quando la giovane si era già accasciata per terra e ha tentato di strozzarla, premendole le gambe sul collo.

Fortunatamente la polizia è intervenuta in tempo. Dopo che la vittima è riuscita a chiamarla. Il ragazzo è stato arrestato e ha negato tutto. Ora è fuori su cauzione, ma il giudice gli ha ordinato di stare lontano dall’ormai ex fidanzata.

Il giovane aveva precedentemente rimosso la foto che lo incriminava, ma la vittima del pestaggio non si era data per vinta è l’ha ripostata scrivendo: “Sto ripubblicando questa foto perché il mio fidanzato l’ha cancellata senza il mio permesso. Mi ha detto che le donne con i fidanzati non potevano avere foto che mostravano il loro seno, così ora voglio lanciare un messaggio a tutte le ragazze che vivono una situazione simile di ribellarsi e troncarla prima che sia troppo tardi”.

In passato ci sono stati altri casi di ragazze picchiate dai fidanzati per una foto sui social. Ricordiamo quella di una giovane madre di Crindau, Newport, nel Galles del Sud, che poi aveva postato su Facebook la foto di come il fidanzato l’aveva ridotta.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina