Ancora jihad in Spagna a un anno da attentato a Barcellona

in Esteri/MAIN
Mossos d’Esquadra

Torna il jihadismo in Spagna tre giorni dopo le commemorazioni per il primo anniversario degli attacchi jihadisti del 17 agosto a Barcellona e Cambrils.

Secondo quanto riporta El Pais, l’uomo è riuscito ad arrivare fino alla reception prima di essere ucciso dalla polizia catalana, i Mossos d’Esquadra. Fonti di polizia assicurano che gli agenti hanno cercato di respingere l’attacco prima di aprire il fuoco. Ma l’attentatore è entrato nella sede “con l’obiettivo di attaccare gli agenti”. La vittima, Abdelouahab Taib, è un 29enne di origine algerina.

L’attacco è avvenuto questa mattina prima delle sei. L’agente del Mossos d’Esquadra, che era in servizio in quel momento, ha affrontato l’uomo e gli ha sparato. Nessuno dei poliziotti presenti nel commissariato è stato ferito. Quando le squadre di emergenza sono arrivate sul posto, per l’attentatore non c’era già più nulla da fare.

In seguito all’accaduto, i Mossos hanno emesso un ordine interno per aumentare le misure di sicurezza nei commissariati, temendo il verificarsi di nuovi attacchi.