Gli Emirati Arabi Uniti chiedono la creazione di alleanze strategiche che rafforzino la lotta al terrorismo

in Esteri/Le Brevi

Gli Emirati Arabi Uniti hanno chiesto l’istituzione di alleanze strategiche internazionali volte a rafforzare la lotta contro il discorso terroristico in tutto il mondo.

Ha avvertito il presidente del Comitato Nazionale per la lotta contro il terrorismo Salem Al Zaabi – nella sua dichiarazione alla conferenza ad alto livello tenuto dalle Nazioni Unite più di due giorni per i capi delle agenzie antiterrorismo Stati membri – del complesso e gravi sfide internazionali poste dal fenomeno della cooperazione transfrontaliera e che non si limitano al loro impatto su alcuni paesi del terrorismo ma le minacce si estendono in molti paesi e continenti di tutto il mondo .. sottolineando che “non v’è alcuna regione del mondo non è mirato dal male dell’epidemia, che vive a diffondere l’ingiustizia, omicidio e conflitti settari”.

Ha convinto gli Emirati Arabi Uniti per affrontare il terrorismo in tutte le sue forme, richiede lo sviluppo di un approccio globale e multi-strategie parti sono basati essenzialmente sulla prevenzione e la prevenzione dell’estremismo .. ribadito l’impegno dello Stato dal momento che il suo approccio inizio non si basa sulla lotta contro il terrorismo e solo l’indirizzo, ma si estende a contrastare le ideologie estremiste che alimentano la violenza e l’odio E incita all’omicidio e alla distruzione.

Sottolinea l’importanza di ridurre il radicalismo combattendo la retorica e i messaggi estremisti, specialmente in un momento in cui i gruppi terroristici hanno sviluppato la loro retorica, sfruttando Internet e i social media per diffondere i loro messaggi e attrarre individui, inclusi i giovani, all’estremismo.

Ha sottolineato che gli Emirati Arabi Uniti non si limitano a concentrare i propri sforzi sulla lotta a queste azioni per immunizzare i giovani dal discorso terroristico, ma è anche desideroso di essere in prima linea negli sforzi per prevenire l’estremismo.

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina