Il Centro Nazionale Bulli Stop in prima linea nella lotta al bullismo

in MAIN
Il Centro Nazionale Bulli Stop in prima linea nella lotta al bullismo. Al Centro Bulli Stop della Prof.ssa Giovanna Pini arriva una richiesta di aiuto. 
La vittima è una ragazza che durante una festa è stata filmata da uno dei ragazzi presenti mentre si scambiava effusioni con il fidanzato. La vicenda è la seguente: durante la festa di compleanno di un compagno di classe, in una casa del centro storico di Roma, due fidanzati si isolano per scambiarsi effusioni.  Qualcuno li riprende con il telefono e il giorno dopo il video rimbalza nella chat di tutta la scuola, arrivando anche in altri istituti scolastici. 
La ragazza ha diciassette anni e quando a scuola sente parlare di una coetanea ripresa in un video hard non immagina neppure lontanamente che si tratti di lei. Quando il video diventa virale le amiche decidono di avvisarla. La ragazza disperata racconta tutto ai genitori che si rivolgono al Centro Bulli Stop. 
Il Centro si attiva subito offrendo l’ assistenza del proprio legale, Avv. Eugenio Pini, che, valutato il caso, deposita denuncia alla Procura. Il sospetto è che l’autore del video sia maggiorenne e per questo l’indagine è stata avviata dalla Procura di Piazzale Clodio e non dalla Procura presso il Tribunale dei minori. Si indaga per detenzione e divulgazione di materiale pornografico con protagonisti ragazzi minorenni. 
La Prof.ssa Giovanna Pini, Presidente del Centro Nazionale Bulli Stop, si è presa cura di questo caso offrendo, oltre all’assistenza legale, anche il supporto pedagogico necessario. Nei casi di bullismo la vittima ha bisogno di essere ascoltata, rassicurata e, se necessario anche sostenuta psichiatricamente, affinché non prevalga la frustrazione e la sensazione di essere abbandonati a se stessi.
Un’opera complessa, quella del Centro Bulli Stop, il cui grande valore è stato riconosciuto in tutte le sedi istituzionali e per due anni consecutivi, nel 2016 e nel 2017,  il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha insignito la Prof. Giovanna Pini della medaglia d’oro per l’alto valore morale e sociale del lavoro svolto dal Centro Nazionale Contro il Bullismo- Bulli Stop.

di Susanna Donatella Campione