Scomparsi tre italiani in Messico, l’appello dei familiari: “Dateci notizie”

in Cronaca/Esteri/MAIN

A Mattino Cinque la diretta da Napoli dalla casa di Vincenzo Cimmino, Raffaele e Antonio Russo

È giallo sulla scomparsa dei tre italiani in Messico. Di Vincenzo Cimmino, Raffaele e Antonio Russo – questo il nome degli uomini, nipote, padre e figlio – si sono perse le tracce dal 31 gennaio scorso. A Mattino Cinque parlano i familiari dei tre “desaparecidos” che sono stati visti l’ultima volta a TecalitlánJalisco, area a rischio per la forte presenza di criminalità locale e del cosiddetto “cartello messicano” della droga. Le famiglie dei tre napoletani hanno lanciato un appello: “Dateci notizie”.

Ai microfoni di Mattino Cinque parlano Daniele, il figlio di Raffaele e Gino Bergamé amico di famiglia: “Siamo in ansia, la notte non dormiamo perché cerchiamo di contattare il Messico per avere qualche notizia. Cerco di sentire mio fratello è che ancora lì. Dopo che abbiamo provato a chiamare il numero di mio padre – racconta Daniele – dalle 15 in poi il cellulare risultava staccato, le ultime loro notizie sono stati dei messaggi vocali in cui ci dicevano che due moto e un’auto della polizia li avevano fermati. Dopo 10 minuti da quei messaggi i loro cellulari risultavano già spenti”.tgcom24 Anche Gino è stato contattato dopo l’appello su Facebook da altre persone che hanno raccontato di aver avuto delle esperienze simili, senza poi avere notizie dei propri parenti perché trasportati da un carcere all’altro.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina