Il gruppo segreto di donne della Bbc che aiuta a denunciare i molestatori

in Le Brevi

Due conduttrici televisive della Bbc, Mishal Husain e Rajini Vaidyanathan, hanno dato vita a un gruppo segreto che ha permesso di portare alla luce una serie di denunce di molestie sessuali avvenute all’interno dell’azienda. Ne dà notizia in prima pagina oggi il Sunday Times. Le componenti del gruppo incoraggiano i colleghi e le colleghe a denunciare al capo del personale i comportamenti scorretti. Il sodalizio tra donne era nato la scorsa estate quando le giornaliste avevano dato vita a una protesta contro la disparità di salario ma, dopo lo scandalo che ha travolto il produttore di Hollywood Harvey Weinstein, il tema è diventato quello delle molestie sessuali. Venerdì scorso la Bbc ha sospeso uno dei suoi conduttori sportivi George Riley che è stato accusato da cinque donne. «Siamo solo ai primi passi – ha detto al Sunday Times una fonte -, questa potrebbe essere veramente la punta dell’iceberg. Nel gruppo ci sono alcune delle più conduttrici e caporedattrici del servizio pubblico».

L’inchiesta

Nel 2013, dopo lo scandalo di Jimmy Savile, era stata aperta un’inchiesta e, già allora, Riley era stato denunciato. In tutto erano stati raccolti 37 casi di molestie sessuali. Il conduttore sportivo, però, non aveva subito alcuna conseguenza.

Il sottosegretario e i vibratori

Il caso molestie sessuali coinvolge anche il governo di Theresa May che è accusata di non aver preso in considerazione il comportamento scorretto di almeno due membri del governo. Il capogruppo dei Tory , Gavin Williamson, ogni settimana aggiorna la premier sui deputati che hanno fama di essere predatori sessuali. Corriere. Il Mail on Sunday ha denunciato il caso del sottosegretario del Ministero del commercio internazionale Mark Garnier che avrebbe chiesto alla sua segretaria di andare a comprare due vibratori un sex shop a Soho mentre lui aspettava fuori: «Non era una molestia ma solo una goliardata» si è difeso lui.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina