Ue, scatta carcere per frodi su mercati

in Le Brevi

Ultimo via libera formale del Consiglio alla proposta di regolamento sugli abusi di mercato (abuso di informazioni privilegiate, manipolazione di indici) che introduce sanzioni penali: carcere per almeno 4 anni per chi commette tali reati finanziari in Europa. Per Viviane Reding, commissaria alla Giustizia, e Michel Barnier, responsabile Mercato interno, “è un messaggio forte di ‘tolleranza zero’ verso chi abusa delle informazioni privilegiate in possesso cercando di manipolare il mercato”. (ANSA)

Vai a Inizio pagina