Riina dal carcere: minacce di morte ai pm dell’inchiesta Stato-mafia

in Cronaca/MAIN

Non avrebbe diritto di parola e invece continua a dire la sua e, soprattutto a minacciare. Si tratta di Totò Riina, tristemente famoso e ora detenuto al carcere di Opera che ieri si sarebbe lasciato andare a uno sfogo con un detenuto, ascoltato da un agente penitenziario. Il tema della conversazione verte sull’udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia  e il protagonista è il pm Di Matteo: “Di Matteo deve morire. E con lui tutti i pm della trattativa, mi stanno facendo impazzire. Quelli lì devono morire, fosse l’ultima cosa che faccio”, avrebbe aggiunto il boss riferendosi anche ai magistrati Vittorio Teresi e ai pm Francesco Del Bene e Roberto Tartaglia. Parole scioccanti, soprattutto se a pronunciarle è un plurimo assassino che, come detto sopra, non meriterebbe più di esprimere alcuna opinione.

Redazione



Tags:

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina