Arriva il primo smartphone etico

in Cultura

“Compra un telefono, comincia un movimento”. È questo lo slogan che accompagna la presentazione di Fairphone, lo smartphone dell’omonima azienda olandese che verrà presentato a Londra nei prossimi giorni. Si può benissimo dire di essere dinanzi al primo telefono equo e solidale, vista l’attenzione posta dagli sviluppatori (hardware e software) alle modalità di costruzione. Per questo la casa produttrice ha lavorato a stretto contatto con i reparti specifici per garantire che Fairphone potesse davvero essere definito un prodotto etico. Queste le caratteristiche tecniche: schermo da 4.3 pollici, un processore quad-core MediaTek 6589, 16 GB di memoria interna, 1 GB di RAM, fotocamera principale da 8 Megapixel, frontale da 1.3 Megapixel e capacità di supportare due SIM, Android, in versione 4.2 Jelly Bean. Ma le novità più importanti sono altre: gran parte dei materiali di produzione arrivano dal South Kivu, una provincia della Repubblica Democratica del Congo. Nonostante la zona sia continuo territorio di scontri e lotte civili, l’azienda insiste sul fatto di star lavorando duro per assicurare giuste condizioni di lavoro ai minatori e nessuna mediazione con le milizie armate. Fairphone sarà in vendita entro la fine dell’anno ad un costo non convenzionale di 325 euro.

Costanza Moretti

Ultime da Cultura

Vai a Inizio pagina