Gran Bretagna, esporta armi anche in Paesi della sua “lista nera”

in Attualita'/Esteri/MAIN

armiUn dato allarmante è emerso dal rapporto di una commissione parlamentare guidata dall’ex ministro della Difesa John Stanley. La Gran Bretagna vende equipaggiamento militare anche ai Paesi che, per mancato rispetto dei diritti umani, figrano nella propria “lista nera”. Tremila licenze di esportazione, per un totale di 14 miliardi di euro, sono state rinnocate o consegnate, anche a Paesi come Siria e Iran. Oltre alla cifra monetaria, estremamente importante, a suscitare scandalo è il nome dei Paesi a cui la Gran Bretagna fronisce equipaggiamenti militari. Sono solo infatti Corea del Nord e Sudan, tra i 27 Stati considerati “sensibili” per il rispetto dei diritti umani, a non aver contratti in vigore con il Regno Unito.

Ultime da Attualita'

Vai a Inizio pagina