Sciopero h24 in Grecia contro la chiusura della Ert

in Esteri/MAIN

AteneEra arrivata l’11 giugno la decisione del governo greco di sospendere l’attività dell’azienda radio-televisiva pubblica Ert, Elliniki Radiofonia ke Tileorasi, con il conseguente licenziamento di tutti i suoi 2.780 dipendenti. Una scelta, a detta del portavoce del governo Simos Kedikoglou, necessaria per il risanamento dell’economia del Paese, ma che non poteva non suscitare polemiche e reazioni. Per questo motivo oggi l’intera nazione sciopera 24 ore, per dimostrare solidarietà ai più di 2000 dipendenti dei tre canali tv e delle stazioni radio della Ert, una sorta di Rai greca, che sono stati licenziati. Treni fermi, ospedali con servizi al minimo, uffici governativi chiusi e, dalle 15 alle 17, sciopero anche dei controllori di volo. Un disagio dunque non solo nazionale ma internazionale. Intanto prosegue anche lo sciopero delle tv e delle radio private nonchè della carta stampata. A mezzogiorno è in programma una manifestazione davanti alla sede della Ert a cui parteciperà anche il segretario della Federazione Stampa Italiana, come dimostrazione di vicinanza di tutto il mondo giornalistico che si occupa di libera informazione.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina