USA, un uomo prende in ostaggio 4 vigili del fuoco

in Esteri/MAIN

Redazione Esteri

Un  uomo si è trincerato per almeno 4 ore all’interno della sua abitazione dopo aver preso in ostaggio quattro pompieri. Dopo un’estenuante ed inutile trattativa, l’intervento dei corpi speciali della polizia sono intervenuti. Durente il blitz delle teste di cuoio, il sequestatore è stato ucciso. Il fatto è accaduto a Suwanee, una località situata a circa 50 km da Atlanta nello stato della Georgia. L’uomo aveva attirato i pompieri nella sua abitazione dicendo di sentirsi male e di avere problemi cardiaci. All’arrivo dei vigili del fuoco, invece, sono stati sequestrati dall’uomo armato che li minacciava.

All’origine del folle gesto, ci sarebbe la richiesta, forse quasi disperata, di poter riavere il telefono ed il servizio televisivo via casa e di internet. Sembrerebbe, secondo le fonti, infatti, che la sua abitazione fosse stata pignorata diversi mesi fa dalla banca a cui non aveva corrisposto il denaro per pagare le rate del mutuo. I pompieri sequestrati hanno solo riportato ferite non gravi e superficiali. Per fare irruzione,  gli uomini dei corpi speciali di polizia hanno fatto esplodere una granata stordente. Nella sparatoria è rimasto leggermente ferito anche un agenti di polizia. All’inizio della vicenda, i pompieri sequestrati, in realtà, erano 5. Uno di loro era stato rilasciato perché doveva effettuare lo spostamento del camion parcheggiato proprio davanti l’abitazione del sequestratore.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina