Marjane Satrapi ed i suoi quadri che ricordano Persepolis

in Cultura

A cura di LIAN

Marjane Satrapi ha iniziato il suo lavoro d’arte con la propria storia personale. I suoi libri, infatti, raccontano da quando era bambina fino al momento della sua migrazione.  Il cartone animato “Persepolis” è stato realizzato dai suoi stessi libri, grazie ai quali ha fatto conoscere al mondo questa artista iraniana. Dopo ciò, Marjane Satrapi nella sua prima mostra di quadri a Parigi, ha cercato di continuare, riproponendo le stesse emozioni semplici e reali. Le 21 opere di Satrapi, per circa due mesi, sono state ospitate presso la galleria Jerome De Niormont di Parigi. I curatori della mostra hanno fatto sapere che le opere dell’artista, il cui costo unitario oscilla tra i 10 ed i 25 mila euro, sono state tutte vendute.


I suoi quadri,  che ricordano i personaggi dei suoi libri ed il cartoon animato “Persepolis”, in realtà sono i personaggi della sua famiglia. Le donne sono i protagonisti di questi ritratti e spesso parlano con i loro sguardi. I ritratti sono molto semplici e spesso si assomigliano tra loro. In 12 opere ci sono i disegni che ritraggono una sola donna; l’artista, in proposito, cerca di attirare l’attenzione del pubblico, uscendo fuori dagli schemi.  Satrapi vuole così evidenziare i pensieri della donna che è protagonista. In 6 quadri ci sono due donne che vogliono dimostrare la loro forte influenza vicendevole. “Quando siamo con gli altri, non siamo più noi stessi, e siamo finti e lontano dalla nostra realtà”. Queste sono le parole di Satrapi commentando i 3 quadri che ritraggono 4 donne.

 


Ultime da Cultura

Vai a Inizio pagina