Nuova indagine sull’osteoporosi, al via screening per oltre 6.000 donne

in Le Brevi

Redazione Salute

Ancora prevenzione dell’osteoporosi a Cinisello Balsamo. Dopo una importante indagine condotta nel 2006 sulla popolazione anziana che coinvolse circa 9.000 cittadini, ora parte uno screening sulle donne di età compresa tra i 45 e i 55 anni che in città sono 6.242. A promuovere lo screening il Settore Sociale ed Educativo, nell’ambito delle attività del Progetto Salute e Prevenzione, con la collaborazione della Fondazione Martinelli e dell’Azienda Farmacie e Multiservizi. L’osteoporosi, che letteralmente significa “osso poroso” è una patologia molto frequente, in particolare nelle donne dopo la menopausa e negli anziani. Si calcola che siano affette da osteoporosi il 15% delle donne di 50 anni e il 50% delle donne di 80 anni. La frequenza nella popolazione femminile è da tre ad otto volte maggiore di quella maschile. A partire dai 45 anni di età si verifica una progressiva riduzione della massa ossea, più accelerata nelle donne, e iniziano quei processi di trasformazione dell’osso che possono causare deformazioni dell’architettura ossea e aumentare la suscettibilità alle fratture. Le persone interessate avranno la possibilità di sottoporsi ad una visita medica completamente gratuita ricavando in questo modo utili informazioni sullo stato di salute delle loro ossa, contribuendo nello stesso tempo a fornire importanti notizie sulla ricerca scientifica. Occorre recarsi presso le Farmacie Comunali per il ritiro del questionario e per la prenotazione dell’esame, che consiste nel valutare con un apparecchio ad ultrasuoni la densità ossea alle falangi ed è pertanto assolutamente indolore. L’esame verrà effettuato presso la Fondazione Martinelli dal lunedì al giovedì dalle ore 18.00 alle ore 20.00.