Crollo produzione industriale nel 2012

in Economia Estera/MAIN

Redazione Economia

L’indice della produzione industriale, durante l’anno appena trascorso, ha segnato una decremento pari al 6,7% rispetto all’anno precedente.

Questo è, ad oggi, la peggiore variazione annua dal 2009.

Questo è quanto ha fatto sapere l’Istat evidenziando che il volume della produzione, nella media annua del 2012 ha una variazione pari al -6,2%. Dal 2008, anno d’inizio della crisi, l’indice della produzione industriale ha perso un quarto del suo valore.

Generalmente si sono registrate flessioni in tutti i settori industriali. I decrementi più importanti riguardano l’industria di gomma e plastica; quella della lavorazione di minerali, il legno e la carta.

Ingenti perdite sono state registrate anche nel campo della produzione estrattiva e nella fabbricazione di coke e dei prodotti petroliferi raffinati.

Ultime da Economia Estera

Vai a Inizio pagina