Cosenza, figlia confessa la morte del padre

in Cronaca

Redazione Cronaca

“Si, è vero. L’ho fatto a pezzi. Ma non l’ho ucciso io. L’ho trovato già morto”. Queste sono le parole di Stefania Chiurco, 38 anni, accusata di avere ucciso il padre nella cittadina di Trebisacce, località situata nella costa nord-orientale dell’Alto Jonio non lontana dalla Basilicata. La donna ha risposto ai militari dell’Arma ed è stata ascoltata fino alla tarda serata della giornata di ieri.

Ha confessato solo in modo parziale il delitto, ribadendo di avere trovato il padre già cadavere e tagliato in due pezzi. Naturalmente, gli inquirenti hanno considerato questa versione dei fatti poco credibile.

Dopo l’interrogatorio, la donna è stata ottoposta a fermo ed attualmente dimora nel carcere di Castrovillari.

Continuano le indagini, infatti, nella giornata di oggi i carabiniri faranno un sopralluogo nell’abitazione di Perugia dove la Chiurco frequentava la facoltà di Medicina.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina