Cina, 2 tibetani condannati per incitamento a immolazione

in Esteri

Redazione Esteri

Le autorità della Repubblica Popolare hano condannato due tibetani perché accusati di aver incitato e costretto diverse persone a mettere in pratica l’autoimmolazione, come metodo di protesta contro il dominio cinese.


I due, adesso, sono stati condannati a morte con la condizionale; ciò significa che queste condanne potrebbero essere tramutate in lunghi anni di carcere o, nel peggiore dei casi, nell’ergastolo.

La sentenza è stata emanata dai giudici di una corte nella prefettura di Aba, facente parte della provincia del Sichuan.


Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina