Film anti-Islam: confermate le condanne a morte

in Esteri

Redazione Esteri

I giudici della Corte d’assise del Cairo hanno confermato, dopo il via libera del gran mufti, la condanna alla pena capitale di sette cittadini egiziani di religione copta, che, attualmente sono residenti negli Stati Uniti.


La condanna a morte è stata confermata a causa del loro coinvolgimento nel film “L’innocenza di Maometto”. Si è trattata di una produzione che ha suscitato critiche e scontri in tutto il mondo musulmano lo scorso settembre. I giudici hanno, inoltre, condannato, il noto reverendo statunitense Terry Jones, a cinque anni.

I sette imputati, che sono stati tutti condannati in contumacia, sono stati riconosciuti colpevoli di oltraggio all’Islam e di minaccia all’unità nazionale. Fra questi, ci sarebbe anche Nikolas Bassili, autore della pellicola.


Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina