USA, arrestato poliziotto newyorchese cannibale

in Esteri

Redazione Esteri

Gilberto Valle, 28 anni, agente di polizia di origini italiane, è stato arrestato dalle autorità perché è fortemente sospettato di atti di cannibalismo.  Secondo gli agenti federali, il poliziotto italo-americano avrebbe voluto banchettare con i corpi di un centinaio di donne, dopo averle rapite, stuprate e torturate. Le prove non mancano a convalidare l’arresto di Valle, infatti, sono stati trovati alcuni sms dal contenuto agghiacciante.

 “Sto pensando di legarla…di cucinarla a fuoco lento e tenerla in vita il più a lungo possibile… Mi piace che stia dormendo senza avere la più pallida idea di ciò che abbiamo pianificato… I suoi giorni sono contati… Sembra gustosa, non ti pare?”. Questo è quanto scrive Valle in un sms verso un destinatario ancora sconosciuto. Le indagini, intanto, proseguono, e le autorità hanno trovato all’interno del PC dell’agente di polizia una serie di nomi e di foto di diverse donne. Valle è in stato di arresto già dallo scorso mercoledì.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina