Procuratore Verusio: “buon Dio” salva la nave Concordia

in Cronaca

A cura della Redazione Cronaca

Il procuratore di Grosseto Francesco Verusio che si sta occupando del caso Concordia, ha stamane affermato che se non ci fosse stato vento a farla spostare, quella sera, la nave sarebbe affondata in un minuto.

“E’ stata la mano del buon Dio a fare avvicinare la Costa Concordia al Giglio dopo l’urto contro gli scogli, altro che una manovra fatta dal comandante Schettino”. Ha poi aggiunto: “Non aveva propulsione e i timoni erano bloccati, l’ha salvata solo l’abbrivio”.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina