Mosca/Ankara, polemiche per il veivolo siriano bloccato

in Esteri

A cura della Redazione Esteri

La Russia ha accusato la Turchia di aver messo in pericolo la vita di cittadini russi a causa della decisione delle autorità di Ankara di far atterrare i passeggeri di un velivolo siriano.

“Le vite e la sicurezza dei passeggeri sono state poste sotto minaccia”. Questo è quanto ha fatto sapere il capo della diplomazia moscovita, Sergej Lavrov, tramite un comunicato. Le polemiche si sono aggravate proprio quando ai 17 cittadini russi, a bordo dell’aereo in questione, è stato negato di avere contatti con il personale diplomatico russo.

Intanto, il regime siriano ha fatto sentire la sua voce, affermando che l’azione contro l’aereo civile è stato un vero e proprio atto di pirateria. La tensione tra Damasco ed Ankara non cenna a placarsi soprattutto quando il capo di Stato Maggiore turco ha fatto sapere che le truppe rispenderanno al fuoco se nuovi colpi di mortaio violeranno il confine tra i due Paesi.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina