Nigeria, il ricatto di Boko Haram a Jonathan: “Dimettiti e convertiti all’Islam”

in Le Brevi

Redazione Africa News

Il presidente della Nigeria, Goodluck Jonathan, ha condannato il “ricatto” del leader del gruppo islamista Boko Haram, Abubakar Shekau, che gli ha chiesto di dimettersi e di convertirsi all’islam.

Jonathan – che presiede il Paese più popolato d’Africa, primo produttore di petrolio del continente – non intende nè dimettersi nè rinunciare alla religione cristiana, ha dichiarato ad Abuja il portavoce presidenziale Reuben Abati.

“Quando i nigeriani hanno votato in maggioranza per il presidente Jonathan alle elezioni presidenziali del 2011, sapevano di eleggere un cristiano (…) In quanto presidente, Jonathan è il leader sia dei cristiani sia dei musulmani”, ha aggiunto, “E’ un ricatto bello e buono per chiedere al presidente (…) di convertirsi all’islam”. In un video messo online sabato, il presunto leader di Boko Haram ha chiesto a Jonathan di “pentirsi”.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina