Darfur, arrestati tre uomini della Caritas

in Esteri

24 aprile 2012

Darfur, arrestati tre uomini della Caritas

A cura della Redazione Esteri

Secondo un comunicato diffuso dalla nota agenzia “Misna, sembrerebbe che tre operatori della Caritas siano stati arrestati nella regione del Darfur. Questi sarebbero accusati dalle autorità di spionaggio, mentre l’ufficio locale della nota organizzazione cattolica è stato fatto chiudere.

Dominic Pathic, James Celestino e William Atorjony sono stati catturati sabato e da quel momento non sono si sa più nulla di loro. Solo una breve e fugace informazione è stata fatta arrivare al loro parroco di zona, infatti, da questa informazione, sembrerebbe che i tre operatori umanitari siano accusati di aver trasmesso informazioni al Sud Sudan.

Sempre secondo fonti di stampa, nella località di Nyala sarebbero state arrestate anche alcune persone che operavano per il Consiglio delle Chiese sudanesi.

Questi arresti sono stati effettuati in una fase molto delicata tra Sudan e Sud Sudan, un momento in cui i rapporti fra loro sono insanguinati da scontri. Il Sud Sudan, con capitale Juba, è diventato indipendente dalle autorità che fanno capo a Khartoum dopo una lunga e sanguinosa guerra civile che ha caratterizzato la vita del Paese dal 1983 al 2005.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina