Presidente Sall a Banjul per cooperazione e pace

in Esteri

17 aprile 2012

Presidente Sall in Gambia per cooperazione e pace

A cura della Redazione Esteri

Il neoeletto presidente senegalese, Macky Sall si è recato in Gambia lo scorso fine settimana per incontrare il suo collega gambiano Yahya Jammeh.

Hanno firmato un protocollo di cooperazione bilaterale tra Senegal e Gambia, in parte voluto per un ritorno della pace in Casamance, la regione meridionale che è al centro di un drammatico conflitto attuato da parte degli indipendentisti che vogliono la secessione.

Un accordo molto importante che è stato firmato dopo il dialogo tra Jammeh e Sall, alla presenza dei rispettivi capi della diplomazia. L’accordo tra Jammeh e Sall è uno dei punti con cui il nuovo presidente senegalese ha incentrato durante tutta la sua campagna elettorale per le presidenziali.

Avev promesso, infatti, al popolo senegalese, che avrebbe fatto di tutto per far cessare una drammatica guerra per favorire il ritorno della pace nella regione della Casamance. Macky Sall, per poter attuare tutto ciò, ha quindi bisogno di avere buoni rapporti con il “vicinato”, infatti, proprio per questo motivo, aveva anche messo in agenda di recarsi anche nella vicina Guinea Bissau.

La visita in Guinea Bissau è stata rinviata a causa dell’avvenuto colpo di Stato militare della settimana scorsa. Il conflitto in Casamance dura da almeno 30 anni, quando le forze separatiste del “Movimento delle forze democratiche di Casamance” ha sobillato la ribellione separatista.

A causa della presenza dei miliziani separatisti, Senegal e Gambia hanno vissuto momenti di tensione diplomatica, a causa della presenza di miliziani separatisti in territorio gambiano. Secondo gli analisti, la risoluzione della crisi della Casamance, sarebbe ancora lontana e gli impegni di pace sono necessari ma non sufficienti.

Prima della visita, le autorità gambiane hanno comunque mostrato, più di una volta, tramite i media locali, di essere disponibili al dialogo e di rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali tra i due Paesi africani.