Lou Reed, 70 anni in un “perfect day”

in MAIN

2 Marzo 2012

Lou Reed

70 anni in un “perfect day”

a cura della Redazione Spettacoli

Lou Reed è un cantante che da tempo ormai è entrato nella storia, non solo per il famigerato tè dell’equilibrio, bevuto nel 2004 e che lo aiutò a non fumare e pare lo abbia portato finora in una forma smagliante, ma anche e soprattutto per la sua musica. Uomo eclettico e stravagante, la sua immagine è sempre quella che vediamo in foto, con gli occhiali neri e quell’atteggiamento da macho abbigliato in nero. Fra gli anni settanta e duemila Reed porta a casa numerose canzoni di altissimo livello, che sono un mix straordinario di quanto appreso nella factory di Andy Warhol e quanto invece maturato nel tempo, grazie ad una profonda conoscenza musicale, che va dal rock, al poetico, dall’opera all’unplugged. Una vita, che oggi tocca quota 70, che attraversa tutta la storia della musica che conta, di quella che affascina per la sua oscurità di fondo ma anche per la sua vitalità estrema nel creare sempre nuove forme musicali. Una vita da “perfect day”, come gli appassionati di Trainspotting ricorderanno, che ha passato anche momenti bui e dolorosi, che Reed ha fedelmente riportato nelle sue canzoni e nelle collaborazioni di tutta una vita di musica.