Francia, statua di Carlà e scoppia la polemica

in Esteri

13/02/2012

A cura della Redazione on line

Una statua di oltre due metri in bronzo di Carla Bruni per “celebrare” le operaie italiane di una vecchia fabbrica di piume.

Un’”opera” che sta facendo molto discutere in tutta la Francia. La decisione di far erigere questa statua in bronzo è stata presa dal sindago di Nogent-sure-Marne, che è anche un esponente locale dello stesso partito di Sarkò.

La statua della discordia ha comunque creato un grande malumore proprio nella stessa cittadina che comunque ospita un’importante comunità di origine italiana.

Questa sarà inaugurata in piena primavera, in maggio, proprio nel periodo in cui inizia anche il tempo elettorale.  Ma alla base della discordia c’è anche il prezzo di questa “opera: circa 80mila euro.

Un costo che, per la metà, dovrà essere attribuita alle casse pubbliche della cittadina.